PERSONA - FAMIGLIA

Il perito assicurativo

Il perito assicurativo – Calcolo danni ai veicoli e natanti

Il Ruolo (già Ruolo Nazionale dei periti assicurativi ex legge 17.2.1992 n. 166) è stato istituito con Decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209 (Codice delle Assicurazioni) e successivamente disciplinato dal regolamento Isvap (ora Ivass) n. 11 del 3 gennaio 2008, che ha stabilito le procedure di iscrizione, di cancellazione e re-iscrizione dei periti assicurativi nonché le relative forme di pubblicità per il pubblico accesso al Ruolo. Il D.L. n. 95 del 6 luglio 2012 – convertito dalla Legge n.135 del 7 agosto 2012 – ha trasferito la tenuta del Ruolo Periti Assicurativi a Consap (Concessionario Nazionale Sulle Assicurazioni Private) alla data di subentro dell’Ivass nelle funzioni precedentemente attribuite a Isvap.

Consap , attraverso il ruolo dei periti assicurativi, detiene i dati dei soggetti (persone fisiche) abilitati a svolgere, in proprio, l’attività professionale volta all’accertamento e alla stima dei danni alle cose derivanti dalla circolazione, dal furto e dall’incendio dei veicoli a motore o dei natanti soggetti alla disciplina relativa all’assicurazione obbligatoria.

Il perito assicurativo, che lavora per lo più nel campo delle polizze per auto, deve accertare e stimare il danno, stilando poi una relazione descrittiva o per la compagnia assicurativa per la quale lavora o per l’assicurato che si è rivolto a questo professionista.
Attraverso la valutazione del perito assicurativo, la compagnia stabilirà l’indennizzo da corrispondere al danneggiato o, nel caso del privato, questi presenterà la relazione del perito alla compagnia per controbattere la proposta di risarcimento.
Un’altra attività propria di questo professionista è la ricostruzione dell’incidente stradale in campo giudiziario. In tal caso il perito è chiamato da un magistrato o è interpellato dalle parti.

In dettaglio, il perito assicurativo si occupa di:

  • studi per la ricerca della responsabilità all’origine dei danni;
  • perizie su riparazioni già effettuate;
  • valutazioni del corretto modo di eseguire una riparazione in ottemperanza alle regole e allo stato delle arti;
  • stime relative alle riparazioni da eseguire con criteri consoni alle regole e allo stato delle arti;
  • valutazioni relative al verificarsi di un eventuale pregiudizio contrattuale;
  • determinazione del valore di un veicolo;
  • controllo della qualità e del livello delle riparazioni effettuate;
  • esame dei rischi assicurabili; la condotta di studi statistici;
  • emissione, la presentazione e l’eventuale difesa dei suoi rapporti di perizia.

Per ottenere ulteriori informazioni puoi contattarci, senza impegno, chiamando il numero verde 800 25 85 25 o compilando il “form” a lato.

NON HAI TROVATO COSA STAI CERCANDO?

Lasciaci i tuoi recapiti per poterti contattare!

RICHIESTA DI CONSULENZA
Compila il form e verrai
ricontattato o
chiama il numero verde
800 25 85 25

Sarai protetto dalla garanzia che sosterrà dei costi solo ed esclusivamente alla sola soluzione del problema.

 

Top
× Come possiamo aiutarti?