fbpx
03/01/2022

NUOVE REGOLE SULLE PISTE DA SCI: DAL 1° GENNAIO 2022 ENTRANO IN VIGORE

La normativa contiene un principio mutuato dal Codice della Strada, al quale si ispira la legge sulla sicurezza nelle piste da sci.

Le nuove regole sulle piste da sci che entrano in vigore dal primo gennaio 2022, in base al decreto legislativo n. 40/2021, prevedono che vengano garantiti maggiori livelli di sicurezza nella pratica delle discipline sportive invernali. Questa legge ha introdotto importanti novità. Vediamo nel dettaglio quali sono:

 

OBBLIGO DEL CASCO: 

Con le nuove regole sulle piste da sci, entra in vigore lobbligo del casco per tutti i minorenni dellassicurazione di Responsabilità Civile per tutti e le sanzioni saranno più pensanti per i trasgressori.

Questo perché ogni anno ci sono circa oltre 30.000 persone che sono coinvolte in incidenti sulle piste da sci e di questi 1.500 circa richiedono lintervento lassistenza e/o il ricovero ospedaliero. Inoltre, ogni anno ci sono circa 20 incidenti mortali sulle piste da sci!

Si calcola che In Italia gli sciatori sono circa 25 milioni che praticano varie discipline: dallo sci alpinistico, allo snowboard, allo sci da fondo, al fuori pista, allo slittino, alla slitta etc.

Il casco protettivo è obbligatorio fino al compimento del diciottesimo anno di età!

Il casco dovrà essere conforme alle caratteristiche richieste nel Decreto Ministro della Salute del 30 giugno 2021, con le prescrizioni tecniche contenute nelle norme UNI EN 1077:2008 ed i successivi aggiornamenti: lsanzioni per i trasgressori vanno dai 100 a 150 euro, mentre lutilizzo del casco difforme prevede limmediato sequestro amministrativo dello stesso.

Inoltre, chiunque venda modelli di casco non conforme al decreto del Ministro della Salute, viene sanzionato con una violazione amministrativa dai 500 a 5.000 euro.

 

OBBLIGO DI ASSICURAZIONE PER TUTTI GLI SCIATORI

Tutti gli sciatori, con le nuove regole sulle piste da sci, dovranno avere un’assicurazione in corso di validità, che copra la propria Responsabilità Civile per danni o infortuni causati a terzi. Coloro che ne saranno sprovvisti incorreranno in sanzioni amministrative dai 100 a 150 euro, con ritiro dello skipass da parte delle forze dellordine. 

Questo tipo di assicurazione è normalmente inclusa nella polizza di Responsabilità Civile del Capofamiglia (verificate se avete questa polizza e che comprenda la garanzia anche per attività sportive e sci e che sia estesa anche tutto il vostro nucleo familiare).

Chi non ha questo tipo di polizza può acquistarla insieme al biglietto dello skipass presso limpianto sciistico. È fatto obbligo in capo al gestore delle aree sciabili attrezzate, con esclusione di quelle riservate allo sci di fondo, di mettere a disposizione degli utenti, all’atto dell’acquisto del titolo di transito, anche la possibilità di acquistare una polizza assicurativa per la responsabilità civile per danni provocati alle persone o alle coseLa sanzione per chi non rispetta lobbligo è una multa da 100 a 150 euro oltre al ritiro immediato dello skipass.

La nuova normativa prevede sanzioni da 50 a 150 euro per coloro che costituiscano un pericolo sulle piste da sci, queste sanzioni vanno anche in base alle capacità tecniche della persona ed alle caratteristiche delle piste stesse. 

 

COSA DICE LA LEGGE PER GLI SCIATORI

Vediamo più nello specifico che cosa le nuove regole sulle piste da sci prevedono per gli sciatori:

  • Si deve mantenere una velocità “particolarmente moderata”nei tratti più critici, anche rispetto alle condizioni meteo e all’intensità del traffico.
  • Chi scia monte deve mantenere una direzione che gli consenta di evitare collisioniinterferenze e pericoli con lo sciatore a valle.
  • Sciando ci si deve assicurare di disporre di uno spazio sufficiente nel sorpassare un altro sciatore, di avere una sufficiente visibilità e di osservare una distanza tale da evitare intralci allo sciatore sorpassato.
  • Negli incroci, si deve modificare la propria traiettoria e ridurre la velocità, per evitare ogni contatto con altri gli sciatori che sopraggiungono da altra direzione o da altra pista: si deve prendere atto di chi sta giungendo da un’altra pista.
  • Nel caso ci si stia immettendo su una pista o si stia ripartendo dopo una sosta, ci si deve assicurare di poterlo fare senza creare pericolo per sé o per gli altri.
  • Chi sosta, deve farlo evitando di procurare pericolo per gli altri utentiportandosi ai bordi della pista, non fermandosi nei passaggi obbligati o in prossimità di dossi o luoghi con scarsa visibilità.
  • In caso di cadute o di incidente, si deve liberare tempestivamente la pista portandosi ai margini di essa, si deve segnalare la presenza di un infortunato con tutti mezzi idonei.
  • Durante la sosta presso rifugi o altre zone si deve collocare la propria attrezzatura fuori dal piano sciabile, in modo da non recare intralcio pericolo ad altri.
  • Se si trova una persona in difficoltà si deve prestare lassistenza necessaria, e/o si deve comunicare immediatamente l’avvenuto incidente al gestore, tramite qualunque stazione di chiamata. Le sanzioni per omissione di soccorso o di avviso vanno da 250 a 1.000 euro.
  • È vietato:percorrere a piedi le piste da sci, tranne urgenti necessità; risalire la pista con gli sci ai piedi o con le racchette da neve o le ciaspole. In questi casi le sanzioni vanno da 100 a 150 euro. 
  • Sono previste delle multe anche per lo sciatore che non darà la precedenza ai mezzi meccanici adibiti al soccorso, di servizio per la manutenzione delle piste e degli impianti. Per chi non consente la loro agevole e rapida circolazione, anche nel caso di mezzi meccanici fuori dallorario di apertura per i casi di necessità urgenza, le sanzioni previste vanno da 100 a 150 euro.
  • Importanti novità per tutti quelli che praticano il fuori pista: nello sci-alpinistico e nelle attività escursionistiche si devono sempre valutare le condizioni nivometeorologiche con rischi di valanghe (e non più solo di fronte ad “evidenti rischi di valanghe” come era in precedenza), perché scatta l’obbligo di essere muniti di appositi sistemi elettronici di segnalazione ricercapala sonda da neve, per garantire un idoneo intervento di soccorso. Per coloro che vengono colti senza queste dotazioni subiranno una sanzione dai 100 a 150 euro.  Pertanto, prima di effettuare un fuori pista o una escursione è consigliabile leggere bene i bollettini regionali sui pericoli di valanghe, in quanto già con pericolo moderato” scattano gli obblighi previsti.
  • È stato introdotto un importante principio, quello dello standard minimo di diligenza, nel caso in cui si affrontino piste di particolare difficoltà. È stato stabilito che per poter accedere alle piste caratterizzate da un alto livello di difficoltà e con pendenza superiore al 40%, contrassegnate come pista nera, si deve essere in possesso di elevate capacità fisiche e tecniche.  Le sanzioni per i trasgressori vanno dai 250 ai 1.000 euro, queste si applicano anche per chi pratica lo snowboard o il telemark.
  • Ci saranno dei controlli sugli sciatori per uso di alcol e di droghe. Coloro che sciano in stato di ebbrezza per uso di bevande alcoliche e/o di sostanze tossicologicheverranno sanzionati con multe da 250 a 1.000 euro. È previsto che le forze dell’ordine, nel rispetto della riservatezza personale e senza pregiudizio per l’integrità fisica, sottopongano gli sciatori ad accertamenti qualitativi non invasivi o a prove, anche attraverso apparecchi portatili. Nel caso di esito positivo, ovvero quando ci sia motivo di ritenere che lo sciatore sia sotto effetto dell’influenza di alcool o di droghe, gli organi accertatori, possono accompagnare lo sciatore presso il più vicino ufficio comando di polizia, con la facoltà di effettuare l’accertamento con gli strumenti e le procedure previste dalle norme del codice della strada, con utilizzo dell’
  • Nel caso di gravi condotte che prevedano sanzioni in base al nuovo decreto o reiterate violazionioltre alle sanzioni amministrative, scatteranno anche il ritiro dello skipass giornaliero o la sua sospensione fino a tre giorni, ma anche il ritiro definitivo del titolo nei casi più gravi.

 

COSA DICE LA LEGGE PER I GESTORI DEGL IMPIANTI SCIISTICI

Le nuove regole sulle piste da sci hanno introdotto importanti novità, nello specifico vediamo quali:

  • Devono segnalare il grado di difficoltà delle pistedelimitare le stesse che andranno divise per tipologia di attività: sci, snowboard, agonismo e slittini. Devono segnalare le chiusure al pubblico delle piste di allenamentola manutenzione delle piste, segnalare la mancata visibilità ed in generale utilizzare dei cartelli  Segnalare i limiti di velocità ed invitare alla prudenza. In caso di omissioni è prevista la revoca dellautorizzazione e la chiusura al pubblico in caso di pericoli non rimossi. In questi casi le sanzioni vanno da 5.000 a 50.000 euro.
  • I gestori devono provvedere al primo soccorso degli infortunati. Inoltre, dovranno installare dei defibrillatori in luoghi idonei. In caso di omissione le sanzioni andranno dai 20.000 a 200.000 euro. 
  • I gestori di impianti sciistici devono avere un contratto di assicurazione, sulla Responsabilità Civile per danni agli utenti ed a terzi e per fatti derivanti da responsabilità del gestore in relazione all’uso di dette aree.
  • A sovrintendere i meccanismi della sicurezza sarà la figura del direttore di pista che segnalerà eventuali mancanze ai gestori, fermo restando che sarà il personale della Polizia di StatodellArma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e delle Polizie Locali, incaricati allo svolgimento dei servizi di vigilanza e di soccorso nelle località sciistiche e che dovranno procedere a far rispettare le nuove regole e a sanzionare gli illeciti amministrativi.

 

Se hai subito un infortunio o sei tu cha hai causato un danno ad altri, devi in ogni caso tutelarti! 

Abbiamo un gruppo di esperti che possono consigliarti. Affidati a noi! Non aspettare, potrebbe essere tardi.

Richiedi ora una consulenza gratuita:

    NON HAI TROVATO COSA STAI CERCANDO?

    Lasciaci i tuoi recapiti per poterti contattare!

      Top
      ×

      Powered by WhatsApp Chat

      × Come possiamo aiutarti?